tel. +39 0289013106 info@arpmilano.it
In ottemperanza delle indicazioni ministeriali e nel rispetto della salute di tutti, la sede dello Studio ARP resterà chiusa fino a nuove indicazioni. È comunque possibile contattare telefonicamente la Segreteria ogni giorno dalle ore 10:00 alle 16:00. La segreteria sarà inoltre attiva e raggiungibile all’indirizzo e-mail info@arpmilano.it anche nel pomeriggio. Si ricorda che in questo periodo sarà possibile proseguire o richiedere nuovi incontri a distanza (attraverso Skype, Whatsapp o telefono) con tutti i professionisti dello Studio.
12 marzo 2020

Essere al sicuro, sentirsi al sicuro

Milano, 26 ottobre 2019
presso la Casa della Psicologia
Piazza Castello, 2 Milano
orario 9:30 – 13:00

“Essere al sicuro, sentirsi al sicuro”
Il senso e l’illusione della sicurezza come basi per la crescita e lo sviluppo

La capacità di adattarsi alla mutevolezza delle situazioni che la vita presenta, dipende, in modo sostanziale, dalla sperimentazione, durante l’infanzia, di quel senso di illusoria sicurezza e prevedibilità, necessario all’esplorazione.
Quanto più sperimentiamo questo senso di sicurezza ‘interno’ e relazionale, tanto più saremo in grado di occuparci di ciò per cui varrebbe la pena vivere e, cioè, amare, apprendere, coltivare i rapporti personali, creare, generare, osservare.
È per questa ragione, supportata ormai anche da evidenze scientifiche di tipo neurobiologico e neurofisiologico, che gli psicotraumatologi sanno molto bene che prima di mettere in atto qualsiasi tipo di intervento con i propri pazienti bisogna garantire loro ‘la messa in sicurezza’.
Ma cosa intendiamo esattamente con il termine ‘sicurezza’? E se questo senso di sicurezza è, di fatto, indispensabile per diventare membri efficaci e produttivi della società, in che modo oggi la politica, la scuola, il mondo della cultura in generale si fanno carico della costruzione e della promozione della necessità di ‘sentirsi al sicuro’ per investire nella crescita e nello sviluppo? È possibile che se ne stia manipolando il significato in modo da renderci sempre più dipendenti, disorientati e bisognosi di difenderci da pericoli a volte inesistenti e, quindi, impossibilitati a pensare e a concentrarci? E quali sono questi pericoli contro i quali dobbiamo combattere ogni giorno?

 

Ne parliamo con

Chiara Saraceno, sociologa, honorary fellow presso il Collegio Carlo Alberto, Compagnia di San Paolo/Università di Torino
Vittorio Lingiardi, psichiatra e psicoanalista, professore ordinario di Psicologia dinamica presso Università degli Studi di Roma “La Sapienza”
Maria Silvana Patti, psicologa e psicoterapeuta, responsabile del Servizio diagnosi e terapia del trauma psicologico e codirettrice del Master in Psicotraumatologia presso ARP
Fabio Sbattella, psicologo e psicoterapeuta. Unità di ricerca Psicologia dell’Emergenza dell’Università Cattolica di Milano.
Alessandro Vassalli,psicologo, psicoterapeuta e psicoanalista. Socio fondatore di ARP e supervisore clinico del Master in Psicotraumatologia presso ARP

Introduce
Laura Parolin, psicologa e psicoterapeuta, è professoressa associata presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca e segretario dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia

L’evento è gratuito. E’ richiesto l’invio di una mail a daniela.strozzi@arpmilano.it   per segnalare la propria partecipazione.

Sede
Casa della Psicologia
P.zza Castello, 2
20123 Milano

Come arrivare
Metropolitana:
Linea 1 – rossa, Fermata Cairoli
Linea 2 – verde, Fermata Cadorna